Home

Notizie

31/07/2015

Quando la Tecnologia parla italiano: La Tiesse di Ivrea, innovazione Made in Italy

Tecnologia tutta italiana per la Tiesse di Ivrea, che affonda le sue radici nell’humus del mondo Olivetti: da lì proviene il fondatore Mario Ciofalo

Tratto da Key4biz.it (link diretto)

di Raffaele Barberio | @rafbarberio | 31 luglio 2015, ore 18:50

Una piacevole sorpresa e una storia di successo. E’ così che possiamo definirla.

Una piacevole sorpresa per chiunque la scopra adesso, ma la storia della Tiesse di Ivrea viene da lontano e affonda le sue radici in quell’humus del mondo Olivetti che negli anni Sessanta forgiò un’intera classe dirigente e lanciò una leva di manager che non aveva precedenti.

E’ da lì che proviene Mario Ciofalo, il fondatore di Tiesse, un manager di formazione olivettiana che è partito da una sfida: continuare sulla scia tecnologica che aveva fatto di Ivrea una delle capitali mondiali dell’innovazione.

E’ lì, infatti, che oggi vengono i ideati, progettati e realizzati i prodotti dell’azienda: router per rete fissa (ADSL, HDSL, G.SHDSL, VDLS2) e rete mobile (GPRS, EDGE, UMTS, HSDPA, HSUPA, LTE).

Si tratta di tecnologia tutta italiana, che si sta affermando in un segmento di mercato in grande sviluppo, quale quello delle connessioni wireless, con la penetrazione in significative aree di mercato privato e con l’assegnazione di gare pubbliche di grande rilevanza, in barba alla presenza dei grandi colossi americani della connettività.

Ma c’è di più.

La piccola società di Ivrea è oggi lanciata nel settore degli apparati e soluzioni del mondo Machine-to-Machine (M2M), un settore che sta esplodendo con l’affermazione dell’Internet delle Cose: miliardi di oggetti che comunicano con le persone o tra di loro.

Dicevamo di Tiesse come storia di successo ed è forse questo l’elemento che più colpisce, in un momento in cui molte aziende italiane vengono cedute o si trovano in difficoltà strutturali.

La società di Ivrea cresce e si afferma sui mercati esteri, con una campagna che guarda sia a paesi asiatici che a quelli d’oltre Oceano.

E’ una bella storia su cui occorrerebbe riflettere, per capire non tanto dove abbiamo sbagliato, ma per individuare il filo da dove riprendere per rilanciare le straordinarie potenzialità del sistema Italia: un sistema dove le PMI rappresentano un’ossatura di grande competenza, flessibilità e creatività.

Come la storia di Tiesse, la piccola società di Ivrea, insegna.

Su questa esperienza di successo torneremo nelle prossime settimane.