Home

Notizie

18/01/2016

‘Router made in Italy, Tiesse guarda all’estero’. Intervista a Mario Ciofalo (video)

Il Presidente di Tiesse Mario Ciofalo illustra i piani di espansione dell’azienda specializzata in router e M2M in Usa, Cina e Giappone

di Redazione | @Key4biz | 18 gennaio 2016, ore 13:15

Qualità, innovazione, prezzo. Sono le tre chiavi che hanno reso le soluzioni di Tiesse molto competitive sul mercato, tant’è che la piccola azienda di Ivrea è oggi in fase di espansione e, dopo una prima esperienza di internazionalizzazione in Sudamerica, si sta affacciando su altri importanti mercati: Stati Uniti, Cina e Giappone.

Un bel traguardo per una piccola realtà nata nel 1998 attraverso l’acquisto di un ramo d’azienda di Olivetti.

A raccontare l’azienda, nell’intervista video realizzata dal direttore di Key4biz, Raffaele Barberio, è il Presidente di TiesseMario Ciofalo.

Tiesse, Innovazione Made in Italy, produce router destinati ad applicazioni mission critical per grandi reti che richiedono massima sicurezza, specializzata in router 3G e 4G e tecnologie professionali M2M per coprire esigenze di connettività fissa e mobile; oggi l’azienda di Ivrea si sta posizionando su nuovi segmenti di domanda e sta proponendo soluzioni innovative, orientando parte considerevole del suo business nel settore Gaming e nel settore Smart Grid.

Se preferisci leggere l'intervista piuttosto che guardare il video, leggi qui sotto:

Raffaele Barberio, Key4Biz: "Siamo ad Ivrea per parlare di Tiesse, una importante società che ha segnato un percorso da record e siamo qui con Mario Ciofalo, il Presidente del Gruppo, proprio per chiedergli come nasce Tiesse , con quale missione e qual è stato il percorso che Tiesse ha avviato e ha sviluppato nel corso di questi 20 anni."

Mario Ciofalo, Presidente: "Tiesse nacque all’inizio del ’98 attraverso l’acquisto di un ramo d’azienda Olivetti, piccolo, con dei contenuti però interessanti, sui quali era possibile avviare un processo di sviluppo di una start-up dedicata in modo molto preciso e definito al corporate networking.
Noi realizziamo innanzitutto router destinati ad applicazioni “mission critical”, quindi che hanno al loro interno tutta quella serie di funzionalità che sono richieste per reti grandi distribuite e per le quali la sicurezza è un dato fondamentale.
La nostra rapidità, flessibilità e focus sulla ricerca e sviluppo ci ha permesso di fare questo tipo di cose."

Raffaele Barberio, Key4Biz: "Come ha fatto la piccola Tiesse a vincere la sua scommessa di competitività con i giganti della rete?."

Mario Ciofalo, Presidente: "La regola base è sempre la solita: fare dei prodotti che sono richiesti dal mercato e che rispondo alla esigenze dell’utenza finale, farli bene, quindi essere focalizzati è importante perché evita di disperdere energie e risorse, e quindi di lavorare male invece poi sul core-business.
Noi ci siamo focalizzati sul mondo dei router e dei Machine to Machine e lì abbiamo sviluppato tutta una serie di performance, che da un lato ci hanno permesso di arrivare con soluzioni innovative tempestivamente, quando il cliente le chiedeva e quando ancora non aveva scelto altri fornitori. E dall’altro lato, perché siamo riusciti, a realizzare delle soluzioni molto competitive, quindi qualità, innovazione, prezzo. Questi sono gli elementi cardine su cui noi siamo attenti.
Non sempre quello che si dice di una tecnologia cinque anni dopo si manifesta esattamente come era stata pensata. E però questo fa parte del challenge del nostro business, noi dobbiamo essere impegnati sulle tecnologie più innovative di networking, in modo da fornire ai nostri clienti dei prodotti ad elevato livello di funzionalità.
Se voi guardate i nostri router, i nostri router hanno un livello di impaccamento dal punto di vista della componentistica, elevatissimo! Il grosso del valore di quei router è il firmware, è il software! Sono queste le cose che, negli anni abbiamo costruito e ci hanno permesso di realizzare delle soluzioni assolutamente capaci di competere con i grandi.E però noi lo facciamo bene, non ci costa nessuna fatica."

Raffaele Barberio, Key4Biz: "Tiesse produce oggetti italiani, pensati e realizzati in Italia e oggi guarda al mercato estero, con estrema attenzione. Quali sono i piani che avete fatto?."

Mario Ciofalo, Presidente: "Noi abbiamo avviato l’attività internazionale su più ampia scala aprendo una prima operazione in Sud America. Di li abbiamo affinato le nostre capacità organizzative di rispondere alle esigenze di una internazionalizzazione, abbiamo provveduto a potenziare alcuni segmenti dell’azienda e fatto questo abbiamo valutato che nel catalogo dei nostri prodotti, ci sono alcuni prodotti che sono assolutamente altamente competitivi su tutti i mercati internazionali.
E quindi abbiamo deciso di andare ad esplorare la distribuzione di questi prodotti, tramite partner naturalmente, negli Stati Uniti, in Cina e in Giappone.
Questo tipo di scelta ha una ragione molto semplice: i mercati grossi sono quelli, messi insieme faranno, se non i due terzi, il 60% del mercato mondiale delle apparecchiature di cui noi ci occupiamo. O si riesce ad entrare su quei mercati e si riesce ad avviare uno sviluppo significativo della nostra presenza li, oppure resteremo inevitabilmente marginali, e questo non va bene.."

Raffaele Barberio, Key4Biz: "Noi, Presidente, facciamo il tifo per Lei e per il suo Gruppo, le auguriamo ogni successo, come quelli che ha già registrato."

Mario Ciofalo, Presidente: "E io nel frattempo rinnovo il nostro slogan “Innovazione made in Italy”."