Home

Notizie

02/02/2016

Da Key4Biz: ‘Tiesse, router e M2M sono il nostro DNA’. Intervista a Fabrizia Montefiori (video)

Fabrizia Montefiori, Amministratore Delegato di Tiesse: ‘I bassi consumi saranno cruciali per la nuova era dell’IoT’

di Redazione | @Key4biz | 2 febbraio 2016, ore 10:00

Fabrizia Montefiori

“Siamo un’azienda di origine metalmeccanica e tali siamo rimasti. Facciamo produzione, i nostri prodotti li progettiamo, li sviluppiamo li produciamo e se necessario li ripariamo fornendo l’assistenza necessaria. Tutto il ciclo è gestito da noi. Noi facciamo apparecchiature di rete tutte made in Italy, le telecomunicazioni sono nel nostro DNA”. Lo ha detto Fabrizia Montefiori, Amministratore Delegato di TIESSE, la società di Ivrea specializzata in router e apparati M2M, “che oggi è più facile descrivere come IoT per il quale sarà cruciale il tema dei bassi consumi”.

Per fare tutto questo, servono le giuste competenze, coltivate in azienda anche grazie allo stretto rapporto con il Politecnico di Torino.

Un’ampia gamma di attività che va dal networking, a quello del routing (connettività M2M arrivata già alla seconda generazione), passando per la banda larga e nuovi paradigmi come “i software defined network – aggiunge Montefiori – su cui stiamo lavorando da tempo con l’Università e anche con alcuni clienti”.

“I nostri apparati M2M sono disegnati per interconnettere gli oggetti che devono essere monitorati, controllati, misurati e testati – precisa l’AD di Tiesse – nel mondo del M2M, e quindi dell’IoT, bisogna focalizzarsi su alcuni settori, perché si tratta di un mondo talmente ampio che bisognerà per forza darsi un profilo”. Utility e smart city sono i settori di mercato più significativi in quest’area di business.

Preferisci leggere l’intervista piuttosto che guardare il video? Leggi lo script qui sotto.

Raffaele Barberio, Key4Biz:Siamo ad Ivrea, siamo presso Tiesse, un gioiello di società che produce con tecnologia italiana e produce i prodotti che fanno forte la rete. Ne parliamo con Fabrizia Montefiori, Amministratore Delegato di Tiesse. Dottoressa Montefiori, cos’è Tiesse, ce lo spieghi lei.

Fabrizia Montefiori, A.D. Tiesse: “Siamo un’azienda di origine metalmeccanica, siamo rimasti metalmeccanici e facciamo produzione, cioè le cose che facciamo noi vengono progettate, sviluppate, prodotte, riparate, assistite, tutto il ciclo completo è gestito da noi.

Noi facciamo apparecchiature di rete, telecomunicazioni, perché le telecomunicazioni sono nel nostro DNA.

Noi facciamo router e apparati Machine to Machine, che oggi è più facile descrivere come oggetti per l’IoT, per l’Internet of Things, ma sono quelli che fino a ieri abbiamo chiamato apparati Machine to Machine, nel senso che interconnettono tutti gli oggetti che devono essere monitorati, controllati, misurati, testati, ecc.

E quindi avere nel mondo del networking, sia nel mondo del routing, quindi connettività, banda larga, nuovi paradigmi tipo le Software Defined Networks, su cui stiamo lavorando da tempo proprio con l’Università e anche con alcuni clienti, e nel mondo del Machine to Machine, quindi dell’IoT, focalizzarsi su alcuni settori, perché anche qui è talmente ampio questo settore, sarà talmente pervasivo che bisognerà per forza darsi un profilo, no? Non si potrà fare tutto

E indirizzare anche l’aspetto molto importante dei consumi, perché questi oggetti saranno sempre più diffusi, sempre meno collegati alla rete elettrica, sempre più always-on e quindi sarà importantissimo l’aspetto  del basso consumo, dell’utilizzo di energie alternative, della possibilità di energy harvesting, insomma di tutto quello che ci sta dietro per garantire che questi oggetti continuino a funzionare il più possibile senza interventi di manutenzione. Come settori di mercato in quest’area sicuramente le Utilities e le Smart Cities.”

Raffaele Barberio, Key4Biz: Una società con tecnologia tutta italiana, quindi l’esigenza di trovare le giuste competenze. Quanto sono importanti le persone e come fate a trovare le competenze giuste?”

Fabrizia Montefiori, A.D. Tiesse: “Bisogna puntare sulle cose che si fanno, attirarli con un interesse per le cose che si fanno, le tecnologie e questo siamo riusciti a farlo perché abbiamo un turn over veramente diciamo inesistente, pur avendo persone che vengono da tutte le parti d’Italia. Noi lavoriamo molto con il Politecnico di Torino e regolarmente noi abbiamo dei ragazzi che fanno stage, master qui da noi e poi spesso queste cose si trasformano in assunzioni. Quindi questo è il sistema che usiamo, insomma.”

Raffaele Barberio, Key4Biz: “La tecnologia cambia molto velocemente e per essere competitivi occorre orientare bene le scelte e gli investimenti. Come pensate di orientare gli uni e gli altri nel prossimo futuro?”

Fabrizia Montefiori, A.D. Tiesse: “Quando ci siamo messi a fare i router non potevamo fare un router come avevano già tutti gli altri e siamo stati i primi a portare, ad esempio in Telecom, un router con interconnessione mobile integrato con la parte fissa e per il mondo professionale. Professionale che vuol dire con i servizi sopra.

Questo noi lo possiamo fare perché siamo padroni di noi stessi, nel senso che gli investimenti ce li pilotiamo, ce li gestiamo, non abbiamo da rendere conto a degli investitori esterni.

Siamo arrivati a questo perché abbiamo avuto sempre un’attenzione diciamo costante al controllo della società e siamo stati nello stesso tempo determinati ma anche prudenti, nel senso che non abbiamo mai fatto il passo più lungo e non ci siamo buttati in tutti i mercati possibili, che viene la tentazione no?

Il processo di internazionalizzare, di avere  un altro mercato al di fuori dell’Italia, non è perché l’Italia non sarebbe sufficiente, no? C’è ancora tanto da fare in Italia, ma per aggiungere gambe, no? E quindi per aggiungere stabilità

E poi un’altra  cosa che mi piacerebbe, ma questa è una cosa personale, che l’azienda abbia una struttura autonoma e stabile nel tempo al di là di noi che l’abbiamo creata.

E’ molto importante dare lavoro, creare del lavoro, questo è quello che suggerirei io a chi deve fare una start-up. La tua attività è gratificante? Ti porterà magari dei… ma crea anche lavoro? Questa è la cosa che io personalmente mi sentirei di dire.”

Raffaele Barberio, Key4Biz: “Grazie a Fabrizia Montefiori, Amministratore Delegato di Tiesse”

Fabrizia Montefiori, A.D. Tiesse: “Grazie a voi”