Home

Notizie

26/04/2016

CorCom: Smart grid: la Puglia fa da capofila

Al via il progetto "Puglia active network" promosso da Enel Distribuzione. Le tecnologie di telecomunicazione supportate da Vodafone e Tiesse

Migliorare le prestazioni della rete elettrica pugliese eabilitare una gestione innovativa della distribuzione di energia elettrica in tutta la Regione in chiave “smart”favorendo un sostegno effettivo all’utilizzo e allo sviluppo delle fonti rinnovabili, all’efficienza energetica, alla mobilità elettrica: tutto questo è “Puglia Active Network”, il progetto di Enel Distribuzione, presentato a Bari e sostenuto dalla Comunità Europea e dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Per la parte telecomunicazioni il progetto è supportato dalla rete di Vodafone e dai router di Tiesse, come già anticipato a ottobre da CorCom.

La Puglia è la regione italiana con la maggiore produzione di energia da nuove fonti rinnovabili, forte di una potenza installata di oltre 5.000 megawatt e in grado di soddisfare il fabbisogno energetico annuale di 3 milioni e 400 mila famiglie. È proprio questa alta concentrazione di piccoli e grandi produttori di energia a zero emissioni e la necessità di gestire questa generazione distribuita che rende il tacco d’Italia la terra ideale per lo sviluppo del progetto “Puglia Active Network” di Enel Distribuzione.

La Puglia sarà così la prima regione al mondo a testare l’efficienza di un sistema elettrico assolutamente innovativo. Una rete intelligente percorrerà l’intera Regione e sarà in grado digestire il servizio elettrico con maggiore flessibilità integrando l’energia generata dagli impianti rinnovabili distribuiti su tutto il territorio regionale e garantendo un costante equilibrio tra domanda e offerta di energia.

“Abbiamo investito risorse e mezzi per lo sviluppo e la ricerca di Imola Smart Grid, l’apparato che si è aggiudicato la gara Enel - afferma Mario Ciofalo, presidente di Tiesse – l’esperienza pugliese rafforza la nostra posizione di produttori e fornitori di router adatti alle applicazioni per reti mission critical e conferma la nostra vocazione nel settore dell’Internet of Things”.

Enel effettuerà interventi su oltre 8.000 cabine di trasformazione dell’energia elettrica integrando all’interno una moderna rete di comunicazione sempre attiva che, grazie a tecnologie wireless, collegheranno la rete in media tensione a un sistema di controllo centrale. La smart grid pugliese sarà più affidabile e sicura e sarà in grado di trasportare non solo elettricità ma anche informazioni e dati per conoscere in tempo reale l’andamento dei consumi. Si tratta di innovazioni che avranno un importante impatto sull’ambiente determinando minori emissioni di anidride carbonica e chelimiteranno l’esigenza di costruire nuove cabine ed elettrodotti, evitando in tal modo di sottrarre nuovi spazi al territorio ed effettuare nuovi scavi.

“Le Smart Grids sono indispensabili per assicurare un sistema elettrico economicamente efficiente e sostenibile, con basse perdite e una elevata qualità del servizio, sicurezza della fornitura, sicurezza fisica, rispetto dell’ambiente”, commenta Gianluigi Fioriti,  amministratore delegato di Enel Distribuzione.