Home

Notizie

03/06/2019

Su Executive.it: Router e IoT: una via tutta italiana

L’esperienza e le soluzioni di Tiesse S.p.A in un settore particolarmente strategico del networking.

Tiesse è un’azienda 100% italiana che da oltre 20 anni progetta e produce router, apparati di rete e per l’Internet of Things, e che opera in un mercato globale confrontandosi e scontrandosi, anche in Italia, con i  big player più noti e aggressivi del mercato internazionale. Abbiamo approfondito la sua attività insieme al Chief Technology Officer, Vincenzo Luciano Lucrezia, per individuare le possibilità offerte e comprendere l’importanza di avere prodotti di networking progettati e prodotti in Italia.

Partiamo con una definizione di Tiesse e della su attività...

Prima di tutto siamo una azienda focalizzata sul mercato delle apparecchiature di rete e telecomunicazioni, che sono nel nostro DNA. Un’azienda orientata al prodotto con un profilo industriale. I nostri prodotti sono certificati e a catalogo dei principali operatori telco per il mercato business. In questi 20 anni abbiamo seguito tutta l’evoluzione tecnologica passando dalla connettività ISDN alla fibra, dal 2G fino al 4G e 5G. Anni fa siamo inoltre stati i primi a certificare un router con connettività integrata radio mobile e broadband e ancora oggi l’ evoluzione di quel router rappresenta, per telco e system integrator , uno dei  riferimenti per le  soluzioni di backup di rete. Nel 2018 Tiesse è stata inoltre la prima azienda a certificare l’idoneità, per quanto riguarda l’ utilizzo nelle reti business di un operatore telco, di un router italiano con connettività FTTH (Fiber to the Home) ed EVDSL (Enhanced VDSL). Nel contempo abbiamo in corso anche alcune sperimentazioni, tutte promettenti, di prodotti integrati all’interno di sistemi industriali e infrastrutture critiche, prodotti con sensori e protocolli Narrowband IoT (NB-IoT). In sostanza parliamo quindi di investimenti continui per essere in linea con tutte le evoluzioni ed essere pronti e soprattutto tempestivi a rispondere alle richieste del mercato.

 

Quali sono quindi le altre tematiche a cui guardate?

Noi puntiamo su vCPE (Virtual CPE) per rispondere alla domanda crescente di virtualizzazione  per quanto concerne gli aspetti di rete, e sulla sicurezza per realizzare prodotti sempre più Secure by Design. Il tema della sicurezza è da sempre centrale nei nostri sviluppi e piani.  È importante avere il controllo delle tecnologie che sono alla base dello sviluppo e crescita di un Paese, come Tiesse abbiamo sotto controllo tutta la filiera ed  ciclo di vita del prodotto dalla progettazione, alla scelta e gestione dei fornitori dei componenti e materiali, alla produzione, controllo qualità fino ad arrivare ai servizi di riparazione.

 

Dove vengono maggiormente utilizzati i vostri prodotti?

I nostri router ed apparati sono presenti nel mercato nazionale, nelle principali reti di stazioni di servizio, nelle cabine di distribuzione dell’energia elettrica, nelle smart grids, nella grande distribuzione e nelle banche; in oltre nei principali operatori del gaming e concessionari dei monopoli di Stato. Si tratta quindi di grandi reti distribuite con requisiti stringenti in termini di affidabilità, qualità del servizio e sicurezza: ambiti in cui non sono ammessi disservizi e down delle reti. Ecco che in questi anni siamo diventati una azienda solida e credibile in costante crescita e proprio la fiducia dei nostri clienti, ha permesso ai nostri prodotti di affacciarsi sui mercati esteri quali la Romania, la Svizzera, Stati Uniti rispettivamente nel mercato delle utilities e smart building con prodotti innovativi e flessibili.

 

Insomma un fiore all’occhiello per il nostro Paese…

Direi di sì. Tiesse ha dimostrato che è possibile fare ricerca e produrre in Italia ed essere competitivi e sostenendo nel tempo gli investimenti in un settore altamente tecnologico. Tiesse vuole mantenere in Italia la produzione e tutte le competenze ed eccellenze sviluppate negli anni ed è convinta dell’importanza di una presenza e filiera nazionale su questi temi. È un settore strategico e pensiamo che sia un valore aggiunto non solo per la nostra azienda ma per tutto il made in Italy, viste anche le attuali strategie e prese di posizione da parte delle potenze internazionali in termini di dazi e sicurezza.